Parrocchia di Ponte Barizzo

Nostra Signora della Divina Provvidenza 

8 X Mille alla Chiesa Cattolica - Per te una scelta; per molti una speranza Novità

Per te una scelta; per molti una speranza...
In base alla dichiarazione annuale dei redditi, una quota pari all'8xmille del gettito complessivo che lo Stato riceve dall'Irpef, viene usata per scopi "sociali o umanitari" a gestione statale oppure "religiosi o caritativi" gestiti da confessioni religiose. Sta a te scegliere la destinazione di questa quota tra: lo Stato o la Chiesa cattolica o le altre confessioni religiose.

 

Chi siamo?

Il Servizio per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa cattolica (SPSE) nasce nel 1989 come parte della Segreteria Generale della Conferenza Episcopale Italiana (C.E.I.).

La C.E.I., con sede unica a Roma, è un organismo che rappresenta l'assemblea dei Vescovi italiani ed è una struttura permanente della Chiesa cattolica italiana al servizio delle Chiese locali. In Italia queste ultime sono organizzate sul territorio in 226 diocesi sotto la guida spirituale di un Vescovo.

Già a partire dal 1990 la Chiesa cattolica italiana attraverso il SPSE della C.E.I. si organizzò avvalendosi anche di nuovi mezzi di comunicazione per far conoscere l'8xmille con spot radio e tv, annunci stampa a tutta la popolazione.

Perciò tra i compiti del SPSE ci sono quelli di studiare e promuovere le varie attività e iniziative per l'informazione e la sensibilizzazione di tutta la popolazione del nostro Paese sull'8xmille, anche attraverso campagne di comunicazione istituzionale.


 

Che cosa è?

In base alla dichiarazione annuale dei redditi, una quota pari all'8xmille del gettito complessivo che lo Stato riceve dall'Irpef, viene usata per scopi "sociali o umanitari" a gestione statale oppure "religiosi o caritativi" gestiti da confessioni religiose. Sta a te scegliere la destinazione di questa quota tra: lo Stato o la Chiesa cattolica o le altre confessioni religiose. La ripartizione dei fondi si fa esclusivamente in proporzione alle scelte espresse e quindi senza tenere conto degli "astenuti". Esempio: se il 60% dei contribuenti esprime una scelta, si terrà conto delle preferenze di quel 60%. Quindi lo stato ripartisce l'intero 8xmille senza che l'astensione di alcuni ne sottragga alla ripartizione una parte. Tutte le firme hanno lo stesso valore (non dipendono dal reddito). E attenzione, non si tratta dell'8xmille dell'Irpef versata da ciascun contribuente, ma dell'8xmille del gettito complessivo che lo Stato riceve da questa imposta.
Se scegli in favore della Chiesa cattolica, lo Stato versa la quota a essa spettante alla C.E.I. (Conferenza Episcopale Italiana). Come previsto dalla legge 222/85, la C.E.I. suddivide i fondi 8xmille per tre finalità:
1.     Esigenze di culto e pastorale della popolazione Italiana
2.     Interventi caritativi in Italia e nei paesi in via di sviluppo
3.     Sostentamento dei sacerdoti

Ogni anno, per scegliere, devi semplicemente firmare dentro la casella "Chiesa cattolica" su uno dei modelli: 730, CU, UNICO. Il rendiconto pubblicato annualmente dalla C.E.I. illustra il modo in cui la quota 8xmille è stata ripartita e gestita. In più puoi navigare la mappa interattiva delle opere 8xmille per informazioni, foto, video e altri materiali che testimoniano oltre i 5000 interventi realizzati anche grazie ai fondi dell'8xmille. Le iniziative della C.E.I. per aumentare la trasparenza dei dati, accrescono la coscienza e favoriscono la partecipazione dei fedeli e di tutti i cittadini alla missione caritativa e spirituale della Chiesa cattolica. I soggetti destinatari possono variare ogni anno in quanto ogni confessione religiosa è libera di chiedere accordi con lo Stato italiano per aderire al meccanismo aperto dell'8xmille. Oggi, oltre allo Stato ci sono 11 beneficiari: Chiesa cattolica, Unione Chiese Cristiane Avventiste del 7° Giorno, Assemblee di Dio in Italia, Chiesa Evangelica Valdese, Chiesa Evangelica Luterana in Italia, Unione Comunità Ebraiche Italiane, Sacra arcidiocesi ortodossa d'Italia ed Esarcato per l'Europa Meridionale, Chiesa Apostolica in Italia, Unione Cristiana Evangelica Battista d'Italia, Unione Buddhista Italiana, Unione Induista Italiana.

 

Accedi per commentare